0 7 minuti
Estreme Conseguenze
Dopo il "miracolo" ambientale del lockdown, i dati ambientali ci dicono che in una manciata di giorni è tornato tutto come prima. E l’Agenzia europea per l’ambiente valuta in 3000 all’anno le morti premature in Italia causate dall’ozono
Di / giornalista

Andrà tutto bene. Non tornerà tutto come prima. Ce lo siamo ripetuti come un mantra nelle lunghe settimane di lock down. Ora ci rendiamo conto che erano parole di circostanza, dette un po’ così, per farci coraggio, senza crederci veramente. Oggi, 5 giugno, è la Giornata Mondiale dell’Ambiente. E dopo le foto condivise dei delfini nei nostri porti, dei canali di Venezia con l’acqua trasparente, delle città liberate dalle automobili, dei germani reali che sguazzano nella fontana del Nettuno, a Roma, dobbiamo alzare bandiera bianca. E’ tutto come prima. Continuiamo ad asfissiarci, a sporcare, a inquinare.

In Lombardia i dati sui valori dell’aria iniziano già a preoccupare. Il 3 giugno a Calusco, Erba, Valmadrera, tutti comuni ad alta urbanizzazione,  i limiti di ozono erano oltre la soglia (il valore obiettivo è 120, si è arrivati in 2 casi a 126). A Milano, alla centralina di Motta Visconti, il valore rilevato è stato 112. Vale la pena ricordare che l’Agenzia europea per l’ambiente valuta in 3000 all’anno le morti premature in Italia causate dall’ozono.

Questo dopo che tutti i cittadini lombardi si erano abituati ad un crollo degli inquinanti nel periodo di lock down. “In Lombardia la chiusura per la…

ALTRE STORIE

Mascherine e reggiseni


William Beccaro

“La mia libertà finisce dove inizia la vostra”. La frase, è noto, è di Martin Luter King. Il pastore protestante afroamericano, attivista per i diritti civili e per questo ucciso il 4 aprile del 1968. Questa frase mi è venuta in mente guardando la manifestazione di Roma del centrodestra, Salvini, Meloni, Forza Italia e qualche fascistello, quella nella quale non si è rispettata alcuna regola per evitare il contagio da coronavirus. E in particolare c’è stato un gesto, che più di altri, mi ha riportato a quelle parole. Il gesto è l’essersi tolti orgogliosamente e spavaldamente la mascherina. Ci sono delle foto eloquenti che riguardano centinaia, forse migliaia di persone e tra queste anche il leader leghista Matteo Salvini che, rispondendo ai giornalisti, ha detto: "Ce l'ho, ma gli esperti dicono che il virus sta morendo”. Quindi la mascherina è diventata un simbolo, un po’ come quei reggiseni tolti e scagliati sui palchi dei concerti. Libertà da convenzioni e tabù. Però rispetto ai reggiseni, le mascherine hanno una funzione non estetica o di comodità, ma di salute e, in particolare, di salute di chi abbiamo accanto. Cioè le mascherine non ci salvano dagli untori, ma fanno sì che noi non si infetti nessuno. Quindi, quel gesto di togliere la mascherina è un’aggressione della libertà di chiunque abbiamo vicino, è mettere in pericolo, non la nostra, ma la sua vita. Non c’entra niente con la libertà. La libertà di mettere in p

Leggi di più

Il negazionismo di Bolsonaro e i 620mila morti brasiliani
Estreme Conseguenze

Se dovessi stilare una classifica dei laeder mondiali che peggio hanno gestito la pandemia da coronavirus non sarebbe poi tanto difficile delineare il podio, sul quale troverebbero…

Basta armi all’Egitto. Firma l’Appello
Estreme Conseguenze

“Il contratto del Secolo” lo hanno definito i quotidiani nei giorni scorsi.

Si tratta di una mega-commessa che vede protagoniste Leonardo, Fincantieri e il…

La ripresa e i problemi del trasporto intermodale
Estreme Conseguenze

Quarto appuntamento di ‘Working Women Winning’, che per l’occasione si apre ad un ospite al maschile: il professor Andrea Giuricin, docente di Economia dei Trasporti all’Università Bicocca di Milano…

Disordini – Diario Americano
Estreme Conseguenze

Ci mancavano solo le proteste per la morte di George Floyd. Ieri dalle 4 di pomeriggio molti manifestanti hanno iniziato a confluire non lontano da casa mia:…

0 12 minuti
Estreme Conseguenze
La protesta dei neri americani viene da lontano. Dei 40 milioni di nuovi disoccupati più della metà sono neri. Il Covid19 è razzista ovunque, così come gli USA

“I can’t breathe”. Non posso respirare. Sono le parole che segnano questo 2020. Non poteva respirare George Floyd, ucciso da una pattuglia di poliziotti di Minneapolis. Perché non è stato solo Derek Chauvin, ora formalmente incriminato di omicidio, col suo ginocchio sul collo. Sono stati anche gli altri poliziotti, che non lo hanno fermato e che per nove lunghi minuti hanno permesso l’agonia di Floyd.

Dal 4 giugno iniziano sei giorni di celebrazioni funebri per Floyd. Si comincia proprio da…

Oggi, 3 giugno, è la Giornata mondiale della bicicletta. Una giornata voluta dalle Nazioni Unite per celebrare i benefici sociali, economici e ambientali legati all’uso della bici, un riconoscimento del contributo del ciclismo allo sviluppo sostenibile. Quest’anno cade in pieno post lockdown, con un boom di vendite, raddoppiate in Italia rispetto all’anno scorso. Le bici in molti negozi non si trovano più. Soprattutto quelle per chi inizia a pedalare. Complice del successo il bonus mobilità,
Pugliese / Giu 3
Tra 48 ore riaprirà tutto, anche le aree più colpite della Lombardia. Una scelta che, vista dalla prospettiva di chi gli ultimi due mesi li ha trascorsi sfrecciando in ambulanza per tutta la Valseriana, desta molte perplessità. Elena (nome di fantasia) di professione fa il perito chimico in un’azienda tessile della provincia di Bergamo e da 20 anni fa la volontaria alla Croce Rossa di Alzano Lombardo. In questi giorni è preoccupata e soprattutto amareggiata.
Verri / Giu 1
Ecco la nuova ordinanza Riaperture della Regione Veneto
Estreme Conseguenze

Il governatore del Veneto Luca Zaia ha emanato una nuova ordinanza che programma ulteriori aperture a partire da lunedì: tra queste anche i grandi parchi tematici, come Gardaland e…

Ecco il decreto Rilancio
Estreme Conseguenze

Dalla garanzia dello Stato per la passivita’ delle banche italiane fino a un valore nominale di 19 miliardi alla proroga della cassa integrazione e del blocco dei licenziamenti. Dal…

Ecco l’ordinanza Riaperture della Regione Veneto
Estreme Conseguenze

Come anticipato dal governatore Luca Zaia, a pochi secondi dalla firma del premier Giuseppe Conte sul dpcm Riaperture, è stata pubblicata l’ordinanza della Regione Veneto. Il primo punto…

Ecco l’ordinanza Riaperture della Regione Lombardia
Estreme Conseguenze

A seguito della pubblicazione del dpcm Riaperture, la Regione Lombardia ha emesso le proprie linee guida per le persone, le attività produttive e la circolazione.

SCARICA L’ORDINANZA.

ALLEGATO…