“ECCO CHI AVEVA LA PISTOLA CHE UCCISE MINO PECORELLI”

“Adriano Tilgher era preoccupato perché Domenico Magnetta lo stava ricattando. Magnetta pretendeva di essere scarcerato… minacciava di consegnare le armi che aveva avuto in  deposito dal gruppo di Avanguardia nazionale. E fra quelle armi c’era la pistola usata per uccidere il giornalista Mino Pecorelli”. Vincenzo Vinciguerra, neofascista di Ordine nuovo e di Avanguardia nazionale, conferma davanti alle nostre telecamere i contenuti di un verbale che noi di Estreme Conseguenze abbiamo ritrovato di recente, infilato in una carpetta intestata al sequestro e all’omicidio dell’onorevole Aldo Moro.