Scioperi spontanei dei metalmeccanici a macchia di leopardo in tante zone industriali d’Italia. È la reazione di tanti operai all’indomani del dcpm con il quale il governo Conte ha chiuso a partire dal 12 marzo 2020 quasi tutte le attività commerciali nel Paese per arginare il contagio da Coronavirus. “Siamo carne da macello” denunciano le tute blu, raccontando che si sta rischiando la salute e la vita dei lavoratori pur di non fermare la produzione.

Sei testimone o stai subendo situazioni sul posto di lavoro che ti mettono a rischio contagio?

Aiutaci con la tua testimonianza.


Se vuoi puoi contattarci anche via mail a redazione@estremeconseguenze.it o via whatsapp al +39 3714849901.
In quanto testata giornalistica registrata, garantiremo l'anonimato alla tua testimonianza.

TORNA ALLA HOME PAGE DI ESTREME CONSEGUENZE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL GRUPPO WHATSAPP DI ESTREMECONSEGUENZE

Condividi questo articolo:
La redazione di Estreme Conseguenze.

ARTICOLO PRECEDENTE

Processi e carcere

Commenta con Facebook