Anche il sindacato USB appoggia i Soccorritori Lombardi, che hanno indirizzato ad AREU, l’Azienda regionale emergenza urgenza della Lombardia, una lettera aperta con tutti i loro “grazie” per la gestione dell’emergenza coronavirus.

Riceviamo e pubblichiamo il messaggio:

L’USB sostiene la lettera aperta inviata dai soccorritori lombardi all’AREU.
Da tempo il “sogno” coltivato dall’USB è quello di organizzare i lavoratori del soccorso per provare a combattere e ribaltare le logiche oscure con le quali ci siamo dovuti confrontare in ogni occasione nella quale abbiamo dovuto occuparci del mondo del soccorso e dell’ AREU.
Siamo fortemente convinti che il sindacato di lotta sia l’unico strumento che possa davvero consentire alle lavoratrici ed ai lavoratori di ribaltare questa condizione.

Tra gli obiettivi ai quali stiamo lavorando c’è quello di costruire un convegno/assemblea a Milano per portare alla luce, con dovizia di particolari, i tanti aspetti che denunciate nella vostra lettera e che, purtroppo, risultano sconosciuti ai più e sono colpevolmente ignorati (in qualche caso avallati) da politici e amministratori, anche se le verità che si celano nel vostro mondo fanno rabbrividire.

Ribadiamo la nostra volontà e disponibilità a costruire un percorso che serva all’intero settore ad uscire dal sommerso, riaffermando l’importante ruolo da voi svolto per la tutela della salute pubblica e che, proprio per questo, al pari della sanità, non può essere affidato a soggetti di dubbia moralità e sicuramente non all’altezza del ruolo che compete al settore.
Un lavoro da Angeli, gestito da Demoni!

#EroiUnaMinchia

Per contatti: p.cusimano@usb.it

 

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL GRUPPO WHATSAPP DI ESTREMECONSEGUENZE

TORNA ALLA HOME PAGE DI ESTREME CONSEGUENZE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL GRUPPO WHATSAPP DI ESTREMECONSEGUENZE

Condividi questo articolo:

Giornalista

Paolo Verri bolognese di nascita e da quasi 20 anni milanese di adozione. Si è trasferito in Lombardia con la scusa dell'università e lavora come giornalista per un'agenzia di stampa da una quindicina d'anni. Ha collaborato anche con l'agenzia Reuters e con diverse radio, tv e quotidiani come Il Giorno e le testate del gruppo QN e quelle del gruppo Messaggero. Si occupa soprattutto di cronaca giudiziaria e nera, ma da sempre ha la testa e il cuore in giro per il mondo.

Commenta con Facebook