L’Aeronautica Militare conferma: dieci giorni di esercitazioni a Quirra e Capo Frasca. Prima una ‘fuga di notizie’ raccolta da A Foras. Poi la smentita dei vertici della Difesa, infine la conferma. Dal 22 al 30 aprile in Sardegna si torna a giocare alla guerra. Ancora una volta coinvolti i poligoni di Quirra, il più grande d’Europa, e Capo Frasca. La traccia arriva da una nuova ordinanza della Capitaneria di Porto che istituisce divieti di transito nell’area ‘Nuova Tango 812’, ovvero il tratto di mare davanti a Capo Frasca. Ordinanze di sgombero e divieto di transito anche nella zona di Quirra. 

EC si è occupata più volte della situazione dei poligoni sardi e delle conseguenze nefaste sulla salute degli abitanti e sulla qualità dell’ambiente. Quante centinaia di migliaia di euro saranno spesi in quegli otto giorni di esercitazioni militari mentre i sardi, come tutti, saranno costretti a rimanere in casa? Attualmente i casi positivi al Covid19 in Sardegna hanno superato quota mille: sono 706 per la provincia di Sassari, 67 per Nuoro, 31 per Oristano, 80 per il Sud Sardegna e 179 per Cagliari. 

Si legge nel comunicato di A Foras: 

“Quest’atteggiamento è del tutto irrispettoso nei confronti della crisi sanitaria ed economica che sta colpendo la Sardegna in queste settimane e delle quali, al momento, non è possibile intravvedere la fine. Mentre centinaia di migliaia di sardi rischiano di perdere il lavoro e di sprofondare nell’abisso della crisi economica più nera. Non siamo stupiti, sappiamo che per i vertici militari italiani questa terra non è altro che uno scacchiere dove addestrare le truppe ed esercitare la propria potenza distruttiva. Ma non staremo zitti, neanche stavolta. Da dopo Pasqua lanceremo una campagna per chiedere l’immediato stop delle esercitazioni e il reinvestimento dei soldi risparmiati nel potenziamento della sanità pubblica isolana. Invitiamo fin da ora tutti i sardi e le realtà politiche che hanno a cuore il destino di questa terra a tenersi pronti, perché non possiamo lasciar passare sotto silenzio questo ennesimo affronto”

 

https://aforas.noblogs.org/

Torna alla Home Page di Estreme Conseguenze

Clicca qui per iscriverti al gruppo Whatsapp di Estreme Conseguenze

Clicca qui per iscriverti al canale Telegram di Estreme Conseguenze

Condividi questo articolo:

Caporedattore

Daniele De Luca ha lavorato per 15 anni come redattore a RadioPopolare di Milano, passando dalle notizie locali ai GR nazionali. E’ stato corrispondente dagli Stati Uniti per Radio Popolare. Ha collaborato con Diario e il settimanale L’Espresso. Caporedattore a CNRMedia. E’ direttore di ‘FuoriDiMilano’, il primo magazine free-press composto da una redazione di utenti dei servizi di salute mentale.

Commenta con Facebook