Quando ero all’università a Firenze ho avuto la fortuna di avere come mio professore di statistica il Dott. Luigi Biggeri, Presidente dell’Istat dal 2001 al 2009 ed è la materia che più mi è piaciuta durante il mio corso di Laurea in Economia Aziendale.

Oggi ho comparato i dati del Veneto con quelli del Nebraska.

 

Popolazione: Veneto – Nebraska 

4.906.000 – 1.934.000

Positivi

14.624 – 952

Deceduti

940 – 21

Tamponi

216.344 – 12.324

Positivi per abitante

0,30% – 0,05%

Positivi per tampone

6,76% – 7,72%

Deceduti per positivi

6,43% – 2,21%

Deceduti per tampone

0,43% – 0,17%

 

Molte volte si dice “ma lì hanno meno casi perché fanno meno tamponi…”. Assumiamo che questi dati siano ovviamente veritieri perché se il dato è falso ogni rilevazione statistica è falsa. Vediamo cosa succede:

Tamponi per abitante

4,41% – 0,64%

Tamponi veneti per abitante del Nebraska

85.285

Positivi per tampone con tamponi veneti in Nebraska

6.588

Deceduti per tampone con tamponi veneti in Nebraska

145

 

Se il Nebraska facesse gli stessi tamponi del Veneto qui avremmo 85.285 tamponi effettuati. Se i positivi per tampone rimanessero nella stessa percentuale rilevata oggi i positivi sarebbero 6.588 e se i deceduti per tampone rimanessero nella stessa percentuale rilevata oggi i deceduti sarebbero 145.

Mentre i dati di proiezione di positivi per tampone sono teorici, questa proiezione non quadra con il numero di deceduti: 21 contro 145.

Se io avessi gli stessi morti per positivi del Veneto (il 6,76%), i morti in Nebraska dovrebbero essere 61 e non 21 e se avessi gli stessi morti per tampone del Veneto (il 0,43%), i morti in Nebraska dovrebbero essere 53.

Se infine vediamo che i positivi per tampone scostano del 14,28% abbiamo molti indicatori che confermano che qui in Nebraska la situazione non dovrebbe essere così drammatica…ma tutto dipende da come ci comportiamo.

 

LEGGI TUTTO IL DIARIO AMERICANO

 

Torna alla Home Page di Estreme Conseguenze

Clicca qui per iscriverti al gruppo Whatsapp di Estreme Conseguenze

Clicca qui per iscriverti al canale Telegram di Estreme Conseguenze

Condividi questo articolo:

collaboratore

Francesco Leon, 40 anni. Per 8 anni ho co-guidato un importante gruppo industriale di famiglia fino a quando l'ultima crisi dell'edilizia ha indotto l'azienda a portare i libri in tribunale. Dal 2015 vivo a Omaha, Nebraska che considero l'ultimo baluardo del capitalismo in un paese civilizzato. Qui gestisco una serie di piccole attività: un’azienda di ingegneria in Italia e USA, un investimento immobiliare turistico in Sud America e collaboro alla gestione di una catena di ristoranti di un mio caro amico qui in USA. Il tempo libero lo dedico ai miei figli, ai viaggi, all'orticoltura, al cavallo ed ........alla mia squadra di curling, i Stone Cold dove ho il ruolo di lead.

PROSSIMO ARTICOLO

#IOCOLTIVO

Commenta con Facebook