Il primo test del medicinale Remdesivir è stato fatto proprio qui a Omaha, all’University of Nebraska Medical Center, a fine febbraio. Durante questi test è stato provato che i pazienti trattati con il Remdesivir recuperano la salute in media 4 giorni più velocemente degli altri pazienti ed il tasso di mortalità si riduce del 4%. Il responsabile di questo test è il dottor Andre Kalil,  medico brasiliano, che dal 2003 è stanziato all’UNMC.

 

 

Lo studio di questo farmaco è stato effettuato anche su altri 70 ospedali nel mondo coinvolgendo 1.000 malati. Questo medicinale è ad oggi l’unico testato con comprovati risultati positivi e nessun effetto collaterale. Il prossimo step è associare questo medicinale ad un antinfiammatorio.

 

LEGGI TUTTO IL DIARIO AMERICANO

 

Torna alla Home Page di Estreme Conseguenze

Clicca qui per iscriverti al gruppo Whatsapp di Estreme Conseguenze

Clicca qui per iscriverti al canale Telegram di Estreme Conseguenze

Condividi questo articolo:

collaboratore

Francesco Leon, 40 anni. Per 8 anni ho co-guidato un importante gruppo industriale di famiglia fino a quando l'ultima crisi dell'edilizia ha indotto l'azienda a portare i libri in tribunale. Dal 2015 vivo a Omaha, Nebraska che considero l'ultimo baluardo del capitalismo in un paese civilizzato. Qui gestisco una serie di piccole attività: un’azienda di ingegneria in Italia e USA, un investimento immobiliare turistico in Sud America e collaboro alla gestione di una catena di ristoranti di un mio caro amico qui in USA. Il tempo libero lo dedico ai miei figli, ai viaggi, all'orticoltura, al cavallo ed ........alla mia squadra di curling, i Stone Cold dove ho il ruolo di lead.

Commenta con Facebook