Nel 1918 la Spagnola si diffuse anche in Nebraska. Il 2 Ottobre 1918 ci furono i primi due decessi ed il primo caso ad Omaha è datato 3 Ottobre. Il 7 Ottobre scuole, chiese ed altri luoghi di aggregazione furono chiusi. Fu anche imposta la quarantena per chi presentava sintomi da Spagnola. Il primo Novembre furono tolte le restrizioni ma la spagnola continuò a diffondersi. Alla fine si contarono 974 decessi ad Omaha in 3 mesi e l’intero Nebraska contò tra i 2.800 e 7.500 decessi.

Se consideriamo che Cavallo Pazzo si arrese solo nel 1877 a Fort Robinson, Nebraska, possiamo immaginare in che stato primordiale fosse il sistema sanitario del Nebraska, che allora contava un milione e 300 mila persone su una superficie grande come il Nord Italia.

 

Leggi tutto il DIARIO AMERICANO

Torna alla Home Page di Estreme Conseguenze

Clicca qui per iscriverti al gruppo Whatsapp di Estreme Conseguenze

Clicca qui per iscriverti al canale Telegram di Estreme Conseguenze

Condividi questo articolo:

collaboratore

Francesco Leon, 40 anni. Per 8 anni ho co-guidato un importante gruppo industriale di famiglia fino a quando l'ultima crisi dell'edilizia ha indotto l'azienda a portare i libri in tribunale. Dal 2015 vivo a Omaha, Nebraska che considero l'ultimo baluardo del capitalismo in un paese civilizzato. Qui gestisco una serie di piccole attività: un’azienda di ingegneria in Italia e USA, un investimento immobiliare turistico in Sud America e collaboro alla gestione di una catena di ristoranti di un mio caro amico qui in USA. Il tempo libero lo dedico ai miei figli, ai viaggi, all'orticoltura, al cavallo ed ........alla mia squadra di curling, i Stone Cold dove ho il ruolo di lead.

Commenta con Facebook