TrumpDeathClock, l’orologio dei morti “per colpa di Trump”.  Un pannello luminoso a Time Square a New York registra il numero di decessi che sarebbero dovuti ai ritardi dell’amministrazione Usa nel decidersi a decretare il lockdown, mentre il presidente Trump ha rifiutato di agire fino al 16 marzo.

L’iniziativa è stata voluta  dal documentarista Eugene Jarecki –  autore di lavori pluripremiati, come ‘Promise Land’, il viaggio sulla vite di Elvis Presley –che si è fatto capofila di un numero elevato di americani che chiede un’azione immediata per fermare la diffusione di covid-19. Gli epidemiologi ora stimano che, se fossero state implementate misure di mitigazione una settimana prima, il 60% dei decessi americani sarebbe stato evitato.

Torna alla Home Page di Estreme Conseguenze

Clicca qui per iscriverti al gruppo Whatsapp di Estreme Conseguenze

Clicca qui per iscriverti al canale Telegram di Estreme Conseguenze

Condividi questo articolo:

Giornalista

Paolo Verri bolognese di nascita e da quasi 20 anni milanese di adozione. Si è trasferito in Lombardia con la scusa dell'università e lavora come giornalista per un'agenzia di stampa da una quindicina d'anni. Ha collaborato anche con agenzie internazionali e con diverse radio, tv e quotidiani come Il Giorno e le testate del gruppo QN e quelle del gruppo Messaggero. Si occupa soprattutto di cronaca giudiziaria e nera, ma da sempre ha la testa e il cuore in giro per il mondo.

Commenta con Facebook