NOTE A MARGINE di W. Beccaro

Forse è tempo di tornare tutti a scuola.

La scuola, le studentesse e gli studenti, le loro famiglie, i docenti e i non docenti, la loro salute, senza alcun ritegno sono diventati la merce di scambio elettorale di questo scampolo di fine anno. Le cronache del gossip politico stanno raccontando che il Movimento Cinque Stelle, o meglio quel che ne rimane, e Italia Viva, o meglio quel che non è mai stato più di un partitino politico personale, stanno premendo perché, in contraddizione con ogni sensata politica sanitaria anti pandemica, le studentesse e gli studenti delle superiori tornino a scuola a una settimana dalla chiusura natalizia. Si chiama demagogia quando in barba ai numeri, normalmente economici, fai promesse all’elettorato che sarebbe meglio non mantenere, perché danneggiano l’economia nazionale, ma che si finisce per fare perché creano consenso, voti, seggi parlamentari. Va così a ogni chiamata alle urne politiche o amministrative, a un certo punto, arriva la promessa che lascia tutti basiti perché conti alla mano,...

leggi tutto

PENSIERINI di M. Pluda

Pantone Italia

Rossi che diventano arancioni. Arancioni che diventano gialli. Gialli che boh chi lo sa si vedrà. L'Italia di questo fine anno bisesto sembra la crosta scarabocchiata da un pittore matterello e della domenica. Aborro il qualunquistico "sono tutti uguali" che in realtà è formula comoda per...

leggi tutto

LE ESCLUSIVE DI EC

La Sardegna chiede più respiratori e meno bombe

La Sardegna chiede più respiratori e meno bombe

Le discoteche aperte in estate, lo smantellamento costante dei presidi sanitari sul territorio, una riorganizzazione dei posti letto per l’emergenza Covid che sta facendo chiudere un reparto dopo l’altro. Intanto, si gioca alla guerra nei poligoni sardi, i più grandi...

Crisanti: “I bambini si ammalano di coronavirus”

Crisanti: “I bambini si ammalano di coronavirus”

“Il Governo cerca di arrivare a Natale al meglio possibile per ragioni facilmente intuibili, ma è evidente a tutti che la situazione è già sfuggita di mano. Io credo che poco cambierà nelle prossime settimane a meno che non si arrivi a una media di mille morti al...

LE NOTIZIE DEGLI ALTRI

Ministra De Micheli: Non ci sono le condizioni per riaprire le scuole

Ministra De Micheli: Non ci sono le condizioni per riaprire le scuole

“Le scuole vanno riaperte quando ci sono le condizioni per riaprirle”. La ministra PD, responsabile del dicastero ai Trasporti, quello che fu di Danilo Toninelli nel Conte1, lo dice chiaro e tondo e senza giri di parole in un’intervista a Corrado Zunino di Repubblica....

A MILANO LA SITUAZIONE COVID È GIÀ DISPERATA

A MILANO LA SITUAZIONE COVID È GIÀ DISPERATA

Anna Maria Brambilla è il direttore della Medicina d'urgenza all'ospedale Luigi Sacco di Milano. Ha affidato al Corriere della Sera la sua verità, che poi è un appello raccolto dalla penna di Carlo Verdelli. "Capisco il problema dell'economia, ma la situazione è...

COVID NEGLI AMBIENTI CHIUSI: L’ARIA CONDIZIONATA È DECISIVA

COVID NEGLI AMBIENTI CHIUSI: L’ARIA CONDIZIONATA È DECISIVA

Riprodotta in 3D la dispersione di droplet e aerosol in un pronto soccorso. Calcolati gli effetti dei sistemi di aerazione. Lo studio condotto con Ergon Research e Società Italiana di Medicina Ambientale (SIMA). Che il ruolo dell’aria condizionata per la diffusione...

LETTERE E INTERVENTI

Covid-19: scarpe rotte eppur bisogna andar

Covid-19: scarpe rotte eppur bisogna andar

Abbiamo ripreso a pieno ritmo. Due piani del Padiglione Granelli dell’ospedale completamente pieni di malati Covid. Non facciamo a tempo a liberare un letto grazie alle poche faticosissime dimissioni o per i sempre troppi decessi che immediatamente viene riempito. Il...

AIUTATEMI A PROTEGGERE MIA FIGLIA

AIUTATEMI A PROTEGGERE MIA FIGLIA

Questa è la segnalazione di una nostra lettrice. La sua bambina è affetta da una malattia autoimmune che la espone molto più di altri al rischio di contagio. Da giorni Sabrina (nome di fantasia) cerca disperatamente di far vaccinare sua figlia che già deve vivere con...

“PRESI IN GIRO DA UNA POLITICA CONFUSA”

“PRESI IN GIRO DA UNA POLITICA CONFUSA”

di Francesco Wu, rappresentante degli imprenditori stranieri nella Confcommercio di Milano Far chiudere alle 18:00 bar e ristoranti mi sembra una presa per i fondelli. A Milano nella pausa pranzo non si lavora perché non ci sono più i turisti e mancano le persone...