0 117 minuti
Estreme Conseguenze

PRINCIPI FONDAMENTALI

Art. 1.
L’Italia e` una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
La sovranita` appartiene al popolo, che la eser- cita nelle forme e nei limiti della Costituzione.
Art. 2.
La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo, sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalita`, e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarieta` politica, economica e sociale.
Art. 3.
Tutti i cittadini hanno pari dignita` sociale [XIV] e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso [292, 371, 481, 511, 1177], di razza, di lin- gua [6], di religione [8, 19], di opinioni politiche [22], di condizioni personali e sociali.

COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA 9
`
E compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la liberta` e l’eguaglianza dei cittadini, im- pediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori al- l’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.
Art. 4.
La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il di- ritto al lavoro e promuove le condizioni che ren- dano effettivo questo diritto.
Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilita` e la propria scelta, una atti- vita` o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della…

ALTRE STORIE

La Signorina Repubblica


William Beccaro

Settantaquattro anni fa, a quest’ora, si stava iniziando a votare. Era domenica 2 giugno del 1946. Repubblica o Monarchia, questo era il quesito. Un referendum al quale le italiane e gli italiani risposero con 12 717 923 preferenze per la repubblica e 10 719 284 per la monarchia: 54,3% contro 45,7%. Ci vollero 10 giorni per avere il risultato definitivo, che arrivò nella notte tra il 12 e il 13 giugno, un giovedì. Il giovedì nel quale Re Umberto II prese la via per il Portogallo. L’Italia si era letteralmente spaccata in due. Il nord per la repubblica, il sud per la famiglia savoia. La monarchia vinse anche a Roma, per 30 mila voti, a Napoli ne ottenne 900 mila, contro meno di 250 mila pro repubblica. A Palermo la corona ne portò a casa 600 mila contro 380 mila. In quei 2 e 3 giugno del ’46, le italiane e gli italiani votarono anche per l’assemblea costituente. Decisero chi fossero i padri e le madri delle regole della nostra democrazia. Ecco, le madri. Su 556 deputati eletti, 21 erano donne. Era la prima volta in Italia che a votare non erano chiamati solo gli uomini ed era la prima volta, ma sarà sempre così, che le donne che si recarono alle urne erano più degli uomini. 13 milioni di elettrici contro quasi, sottolineo quasi, 12 milioni di elettori. 535 deputati eletti, contro 21 deputate. Oggi in Italia siamo messi così: uomini aventi diritto al voto 24,9 milioni, donne 26,4 mil

Leggi di più

Disordini – Diario Americano
Estreme Conseguenze

Ci mancavano solo le proteste per la morte di George Floyd. Ieri dalle 4 di pomeriggio molti manifestanti hanno iniziato a confluire non lontano da casa mia:…

A Milano in piazza i lavoratori dello spettacolo
Estreme Conseguenze

Con la fine della quarantena, si può anche tornare a manifestare. Nelle ultime 24 ore Piazza Duomo a Milano è stata teatro di due proteste molto diverse. Da una…

Cronache dal lockdown più lungo del mondo – Diario filippino
Estreme Conseguenze

Partito da Roma e atterrato a Manila, capitale delle Filippine, lo scorso 20 febbraio. Giusto in tempo per scampare alla pandemia italica.

Per un paio di settimane ho letto notizie,…

Pedalare, per cambiare
Estreme Conseguenze

Domenica 31 maggio a Milano si monta in sella e si pedala. Si pedala per chiedere un cambiamento radicale, per avere delle vere arterie ciclabili, per chiedere coraggio. Perché…

0 15 minuti
Estreme Conseguenze
Notizie Mag 31, 2020
Solo il tempo ci dirà cosa la pandemia ha veramente lasciato nelle menti dei nostri figli. La certezza dell'oggi è che sono stati completamente dimenticati, da soli con le loro ansie, paure e stress

La porta della camera della mamma di C., 7 anni, da qualche giorno è chiusa perché la mamma è un caso sospetto Covid. E C. lo sa. Sa anche che la mamma è una bravissima dottoressa che lavora in ospedale di Bologna, da qualche settimana non può abbracciarla e deve girare per casa con la mascherina. A C. mancano tanto gli abbracci della mamma e così una sera le infila un disegno sotto la porta, per dirglielo. Non è…

A chi vendiamo armi? Belle le scie Tricolori che hanno tinteggiato i cieli delle città italiane a fine maggio. Talmente belli che in molti casi migliaia di persone si sono accalcate per vedere passare le Frecce, mascherine all’insù e distanziamento a farsi benedire. Ma tant’è. Il  Ministero della Difesa ha dovuto rinunciare alla parata del 2 giugno e così è nata l’idea di un ‘tour’ acrobatico. Costo complessivo dell’operazione: circa 3 milioni di euro. Fate
De Luca / Mag 30
Da inizio giugno in sei regioni in via sperimentale, per poi sbarcare sui tablet e gli smartphone di tutta Italia: arriva la app Immuni che dovrebbe tracciarci e salvarci dal contagio. Fra mille dubbi e perplessità, anche di possibili “influenze” autoritarie. Ne abbiamo parlato con Priscilla Robledo e Federico Anghelé di The Good Lobby. (The Good Lobby è un’organizzazione non profit, nata nel 2015. Ha uffici a Bruxelles e a Milano. Il loro obiettivo: “Siamo
pluda / Mag 29
Ecco la nuova ordinanza Riaperture della Regione Veneto
Estreme Conseguenze

Il governatore del Veneto Luca Zaia ha emanato una nuova ordinanza che programma ulteriori aperture a partire da lunedì: tra queste anche i grandi parchi tematici, come Gardaland e…

Ecco il decreto Rilancio
Estreme Conseguenze

Dalla garanzia dello Stato per la passivita’ delle banche italiane fino a un valore nominale di 19 miliardi alla proroga della cassa integrazione e del blocco dei licenziamenti. Dal…

Ecco l’ordinanza Riaperture della Regione Veneto
Estreme Conseguenze

Come anticipato dal governatore Luca Zaia, a pochi secondi dalla firma del premier Giuseppe Conte sul dpcm Riaperture, è stata pubblicata l’ordinanza della Regione Veneto. Il primo punto…

Ecco l’ordinanza Riaperture della Regione Lombardia
Estreme Conseguenze

A seguito della pubblicazione del dpcm Riaperture, la Regione Lombardia ha emesso le proprie linee guida per le persone, le attività produttive e la circolazione.

SCARICA L’ORDINANZA.

ALLEGATO…